La Natura

Canado Club - Donoratico
prenota ora

Età bambini

Cerca

UNA NATURA INCONTAMINATA DA SCOPRIRE TRA MILLE EMOZIONI!

 

10 Chilometri di spiaggia deserta, nel cuore della Maremma più pura.

Una pineta millenaria di lecci, pini marittimi, ginepri, ginestre e tamerici che nel medioevo fu teatro di battute di caccia, ma anche luogo di eremitaggi. Un mare Bandiera Blu Europea che, grazie al suo fondale dolcemente degradante offre più sicurezza ai bagnanti.

 

Un paradiso incontaminato, da sempre protetto, che si apre a beneficio di tutti.

Canadoclub.

MA COS'HANNO DI SPECIALE LA SPIAGGIA A DUNE E LA PINETA DELLA COSTA DI DONORATICO?

 

Molto. Soprattutto per chi non crede ai miracoli. Perchè quello che qui si può ancora osservare, altro non è che la manifestazione di uno dei miracoli più sorprendenti della natura: L'evoluzione.

Un litorale sabbioso, infatti, è uno degli ambienti più inospitali per la vita vegetale. La sabbia è un substrato privo di struttura, fortemente salino, battuto dalle onde e dalle brezze marine ricche di salsedini. Un vero inferno per le piante. Per sopravvivere in luoghi così proibitivi la natura ha escogitato delle strategie ingegnose. Come prima cosa, spedisce in prima linea a poche decine di metri dal mare, le psammofile, associazioni di erbe "no limits" capaci di sopravvivere in ambienti terribilmente salini. Sono specie pioniere, frugali, resistentissime, le psammofile intrappolano la sabbia avviando la formazione delle tipiche dune, che consolidano via via con il loro profondo apparato radicale, capace di espandersi fino a una decina di metri quadrati.

 

Non lavorano da sole. Una volta innalzata la duna la sua sommità viene prontamente colonizzata da una macchia bassa arbustiva, formata per lo più da ginepri coccoloni e fenici, tamerici, lentischi e corbezzoli. Insomma la fanteria leggera.

 

Psammofile e macchia bassa collaborano per alzare una barriera di dune in grado di riparare dalle onde e dalla furia dei venti le aree restrostanti. Questo per creare nelle retrovie un ambiente più fertile dove, su terreni saldamente protetti e quindi più ricchi di nutrienti, riescono a propagarsi piante ad alto fusto: prima i pini marittimi, d'aleppo e domestici, messi a dimora dall'uomo dopo la bonifica delle paludi (non dimentichiamo, infatti, che Maremma indica originariamente una terra bassa e paludosa che si estende lungo il mare) e poi il leccio e il lecceto vero e proprio.

 

A noi non rimane che il piacere di visitare e di godere di questo paradiso incontaminato. Ma ricordiamoci, quando entriamo in questi luoghi, lo strenuo lavoro che la natura deve compiere per offrirci il benessere di un'oasi di verde così preziosa.

CANADO CLUB
Località Villa Emilia 361
57022 Donoratico Livorno

(+39) 0565.7721
info@canadoclub.it


your #canadoclub

Canado Club

INFO LINE

INTERNATIONAL SPEAKER
+39.0565.7721

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER